Contattaci Telefono
0Item(s)
0 Articoli Vai al carrello

Non hai articoli nel carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.
  • SASSOALLORO Toscana IGT 2015 Jacopo Biondi Santi SASSOALLORO Toscana IGT 2015 Jacopo Biondi Santi

SASSOALLORO Toscana IGT 2015 Jacopo Biondi Santi

Breve descrizione

Vinificazione e affinamento: Coltivato su terreni collinari ricchi di galestro la vinificazione avviene in serbatoi di acciaio con temperature controlate simili a quelle adottate per i vini bianchi (20-22°C) per ottenere un aroma fresco e floreale. Dopo il completamento della fermentazione malolattica il vino viene maturato in barriques di rovere francese non tostate per 14 mesi e lasciato affinare in bottiglia per almeno 6 mesi prima della comercializzazione. Abbinamento: Si accompagna a carni rosse arrostite pesci di scogli al forno.  
Servire a 18-20° C.
Gradazione Vol. 13,5%
Formato 75 cl.
23,00 €

Disponibilità: Disponibile

Solo 10 rimasti

23,00 €

Ulteriori informazioni

SKU 4SAS75
Formato 75 cl
Produttore Biondi Santi
Tipologia Vino Rosso
Paese di Produzione Italia
Regione Toscana
Annata 2015
Dati Tecnici Vinificazione e affinamento: Coltivato su terreni collinari ricchi di galestro la vinificazione avviene in serbatoi di acciaio con temperature controlate simili a quelle adottate per i vini bianchi (20-22°C) per ottenere un aroma fresco e floreale. Dopo il completamento della fermentazione malolattica il vino viene maturato in barriques di rovere francese non tostate per 14 mesi e lasciato affinare in bottiglia per almeno 6 mesi prima della comercializzazione. Abbinamento: Si accompagna a carni rosse arrostite pesci di scogli al forno.   Servire a 18-20° C. Gradazione Vol. 13,5% Formato 75 cl.
Gradazione 13,5% Vol.
Temperatura Servizio 18 - 20°
Tempo Conservazione di lunga durata
Composizione / Uvaggio Sangiovese
Descrizione Azienda Il prestigio del Greppo ha inizio i primi dell’800 con la grande cultura enoviticola della famiglia propritaria di questa Azienda, il cui territorio ha una straordinaria vocazione viticola per il Sangiovese. Clemente iniziò a vinificare il Sangiovese in purezza e trasmise la sua scienza enoviticola al nipote Ferruccio Biondi Santi che, a seguito dell’arrivo della fillossera a metà ‘800, selezionò un clone di Sangiovese con cui riuscì a dare vita a vini di straordinaria longevità. Fu proprio Ferruccio a produrre la prima bottiglia di Brunello di Montalcino nel 1888.
Abbinamento Carne rossa, Formaggi stagionati
  1. Recensisci per primo questo prodotto

Scrivi la tua recensione

Spesso comprati insieme